Follow Us On

A tu per tu con Roberta Garibaldi

Distretto Turistico Costa d'Amalfi > A tu per tu con Roberta Garibaldi
Roberta Garibaldi per il Distretto Turistico Costa d'Amalfi

E’ probabilmente una delle donne italiane più esperte di trend di viaggi legate al cibo e al vino, Roberta Garibaldi è stata al centro di Turismo enogastronomico in evoluzione, una delle masterclass nel percorso Growth tenutasi nell’aprile del 2021.

Docente di Tourism Management presso l’Università degli Studi di Bergamo e fondatrice e presidente dell’Associazione Italian Turismo Enogastronomico, è oggi amministratrice delegata di ENIT Agenzia Nazionale del Turismo. 

Intervista di Anna Volpicelli, Responsabile della rivista Authentic Amalfi Coast e della comunicazione del Distretto Turistico Costra d’Amalfi.

Il turismo engastronomico è diventato un settore trasversale che affascina e accoglie diverse età, con un interesse crescente per i Millennials

Quali sono state le spinte o i motivi che hanno portato a un rinascimento del turismo enogastronomico?

Questi anni sono stati caratterizzati da una vera e propria gastromania dove abbiamo visto crescere l’attenzione rivolta al cibo un po’ ovunque: dalle trasmissioni televisive ai libri, alle riviste, all’arte, agli eventi.  

Tutto questo ha contribuito ad un aumento di interesse, consapevolezza e di conoscenza rispetto al mondo dell’enogastronomia: ne sappiamo molto di più relativamente al cibo, al legame con i territori, alla storia dei produttori. 

Nel turismo tutto ciò si è tradotto in un forte desiderio di ampliare il proprio sapere vivendolo nel viaggio.

Su quali principi o valori si fonda tale tipo di turismo?  

In passato due erano i valori principali, autentico e locale. 

Oggi questi elementi sono ancora importanti, ma c’è anche una grande voglia di eclettismo.

Di provare tante esperienze diverse di scoprire e di conoscere tutti gli aspetti culturali legati al cibo.

Chi sono i soggetti maggiormente coinvolti in termini di faccia d’età?

Se un tempo il turista di riferimento era di media età, di alto livello culturale e alto reddito, oggi tutto ciò è scemato. 

Il turismo engastronomico è diventato un settore trasversale che affascina e accoglie diverse età, con un interesse crescente per i Millennials. 

C’e anche una diversificazione rispetto ai titoli di studio, alle professioni, e al genere.

Cosa cerca un turista quando decide di partecipare a un’esperienza legata al viaggio enogastronomici?

La cultura, gli usi e costumi, le storie dei produttori che sono dietro a quel prodotto. Il turista vuole conoscere tutto questo.

La Costa d’Amalfi è un territorio che offre e potrebbe offrire molto sotto questo punto di vista. Gli operatori, su cosa dovrebbero puntare per ampliare la propria offerta? 

La Costa d’Amalfi è estremamente ricca.

Offre delle esperienze magnifiche, dei paesaggi enogastronomici unici e tutto questo può essere valorizzato comunicandolo e rendendolo facilmente fruibile ai turisti che amano vivere queste esperienze in diversi momenti dell’anno, come l’autunno e la primavera. 

Bisogna, quindi, valorizzare al meglio le esperienze e comunicarle al meglio per ampliare quello che è l’offerta territoriale. 

Qual è il suo itinerario enogastronimico preferito? 

Non ne ho uno preferito altrimenti non farei il mio lavoro. Mi pace provare esperienze nuove e sono sempre in viaggio per questo. 

Ogni settimana scopro qualcosa di bello e interessante. Quindi, il mio preferito potrebbe essere quello della settimana passata o quello della settimana prossima. 

Primavera 2021

Conversazione a tu per tu tra

Roberta Garibaldi Distretto Turistico Costa d'Amalfi

Roberta Garibaldi

Tourism Expert, Author, Keynote Speaker, Professor
Anna Volpicelli Distretto Turistico Costa d'Amalfi

Anna Volpicelli

Responsabile della rivista Authentic Amalfi Coast
Distretto Turistico Costa d'Amalfi > A tu per tu con Roberta Garibaldi