Rete e Sviluppo all’Italian Luxury 2019

Lusso, sostenibilità e destagionalizzazione

La Rete Sviluppo Turistico Costa d’Amalfi è a New York per il workshop Italian Luxury 2019, una due giorni dedicata al lusso e al Made in Italy organizzato da ENIT – Agenzia Nazionale del Turismo in collaborazione con Virtuoso, Signature e The Travel Leader Network 2019.

Secondo il Presidente del Distretto Turistico Costa d’Amalfi, Andrea Ferraioli, quest’evento rappresenta “un’occasione di grande importanza per l’economia turistica della Costiera Amalfitana e per la sua Rete. L’obiettivo è lavorare tutti insieme per un turismo sostenibile”.

L’agenda sarà ricca di appuntamenti. La Rete incontrerà i più importanti player della Travel Industry USA con l’obiettivo di creare networking e business matching. Durante il workshop sono inoltre previsti seminari ed incontri con esperti del settore, aziende e giornalisti.

“Stiamo valorizzando un turismo attento e responsabile in Costa d’Amalfi, e questo sarà possibile grazie alla sinergia con le circa 60 imprese della Rete, le Amministrazioni Comunali, l’Area Marina Protetta “Punta Campanella” e l’Ente Parco dei Monti Lattari”, ha continuato Andrea Ferraioli.

La Rete intende creare sempre più appeal per la destinazione Costa d’Amalfi. “Il nostro fine è attirare una domanda che sia il più compatibile possibile con il nostro territorio. Non un semplice aumento dei flussi – ha riferito Ferraioli – ma sostenibilità e destagionalizzazione”.

A tal proposito, secondo i dati trasmessi da ENIT la cultura rappresenta il motivo per cui i turisti visitano il nostro paese durante la stagione autunnale. In effetti, in Italia, i tour dei giapponesi partono dalle città ricche d’arte e cultura per spostarsi poi verso le località marittime.

Considerando i dati dell’Agenzia Nazionale del Turismo le prospettive di vendita del brand Italia in autunno si attestano attorno al’86%. Capri e Amalfi rappresentano le località in pole position insieme a Venezia, Firenze, Roma e Milano.

“Vogliamo sostenere, in forma aggregata, una tipologia di turismo che miri meno ai numeri e più al valore”

Anche i turisti inglesi continuano a viaggiare in Italia e in Costa d’Amalfi nonostante la Brexit all’orizzonte. Nel primo semestre 2019, infatti, la spesa dei viaggiatori dal Regno Unito in Italia ha subito un incremento del 15,6% rispetto allo stesso periodo del 2018, per un totale 1,7 miliardi di euro.

L’evento in programma a New York è fondamentale per la Costa d’Amalfi. “Vogliamo sostenere, in forma aggregata, una tipologia di turismo che miri meno ai numeri e più al valore”, ha concluso Ferraioli.

Per interviste:

Andrea Ferraioli – Presidente del Distretto Turistico della Costiera Amalfitana – Tel 340 940 70 23.

Giuseppe Ragosta – l’ Addetto Stampa del Distretto Turistico IamalfiCoast – Tel 392 5967459.

A New York Donato Di Martino – Direttore della Rete per lo Sviluppo Turistico della Costiera Amalfitana – Tel 340 685 31 30.

Menu